Accise_Telematico

Depositi Fiscali Accise |TSD Cargo

Un servizio esclusivo per quanti desiderano acquistare o vendere prodotti soggetti ad accise in altri Paesi Comunitari ma non posseggono un codice accisa per vino o birra, ovvero necessitano di assistenza per la trasmissione della loro contabilità all’Autorità Doganale competente

Il Deposito Fiscale Accise e il Regime fiscale sospensivo

Il deposito fiscale accise è l’impianto in cui vengono fabbricate, trasformate, conservate o spedite merci sottoposte ad accisa, come alcolici, vino o birra, in un regime di sospensione dell’obbligazione tributaria sino all’atto dell’estrazione. Tale Regime sospensivo dell’imposta viene esteso anche alla circolazione delle merci tra depositi fiscali ovvero tra un deposito fiscale mittente e un operatore registrato destinatario, con evidenti vantaggi per gli operatori commerciali, a cui viene richiesta la corresponsione dell’accisa esclusivamente in fase di effettiva commercializzazione.

Chi può beneficiare del regime sospensivo d’imposta

Il regime sospensivo dell’imposta vige all’interno di un deposito fiscale per le merci ivi stoccate, regolarmente sottoposto a vigilanza e controlli dall’amministrazione finanziaria.

Può immettersi in regime fiscale sospensivo anche l’operatore commerciale che spedisca la propria merce, accompagnata dal documento amministrativo di accompagnamento (DAA), in un deposito fiscale: questa procedura consente di ottenere il rimborso dell’accisa versata e la sua sospensione fino al termine del deposito.

Il regime sospensivo d’imposta vige quindi nella circolazione delle merci tra due depositi fiscali ovvero tra un deposito fiscale mittente e un operatore registrato, munito di codice accisa per alcolici, vino o birra, il quale però dovrà versare l’accisa sui prodotti ricevuti: qualora il destinarario sia sprovvisto di codice di accisa, è prevista la possibilità che il mittente si avvalga di un proprio rappresentante fiscale, il quale, munito di codice di accisa, svolgerà le operazioni fiscali in carico del destinatario.

Come si ottiene il regime fiscale sospensivo

Gli operatori commerciali interessati ad operare come spedizionieri ovvero destinatari di merci soggette ad accisa devono richiederne l’autorizzazione all’Amministrazione finanziaria competente, in seguito alla quale viene loro attribuito un codice di accisa identintificativo.

La validità del regime sospensivo durante la circolazione dei prodotti sottoposti ad accisa viene garantita esclusivamente dall’accompagnamento della spedizione con un documento amministrativo elettronico (DAA), emesso dal Sistema Telematico Doganale, con codice unico di riferimento amministrativo (ARC).

Per poter continuare a godere del regime fiscale sospensivo acquisito è quindi necessario ottemperare continuativamente ad una serie diversificata di formalità, previste dalla normativa vigente, e acconsentire alle periodiche verifiche, condotte dagli organi competenti, come l’Ufficio  delle Dogane e la Guardia di Finanza.

Il servizio Depositi Fiscali Accise TSD Cargo

Le proposte del servizio Depositi Fiscali Accise TSD Cargo sono molteplici, atte a soddisfare le diversificate esigenze del singolo operatore: se siete interessati esclusivamente ad ottenere la vostra certificazione di Deposito Fiscale o avete bisogno di aiuto per la trasmissione della vostra contabilità al Sistema informatizzato, potrete trovare in noi dei partner affidabili e competenti, che vi accompagneranno nella disbriga delle vostre formalità in tempi radipi e senza errori di formulazione.

Per contro, per i clienti più esigenti, TSD Cargo mette a disposizione un servizio di Deposito Fiscale Accise completo, che vi permetterà di dimenticare per sempre le formalità legate al godimento dei vostri diritti entro il regime fiscale sospensivo, per consentirvi di dedicarvi serenamente alla vostra attività principale.

Con il nostro Depositivo fiscale accise:

  • non dovrete più preoccuparvi della cauzione a garanzia del pagamento delle accise
  • non perderete altro tempo negli adempimenti burocratici e fiscali previsti dal regime di circolazione intracomunitaria delle merci
  • non dovrete più sottoporvi a verifiche e/o ispezioni fiscali presso i vostri depositi
  • non vi dovrete più affannare nella gestione amministrativa del “deposito contabile”
  • non vi dovrete più occupare del calcolo e dell’esecuzione del pagamento dei diritti di accisa di volta in volta richiesti.

Quanto tempo, e quindi quanto denaro, vi fa risparmiare tutto questo?  Non esitate a contattarci per ricevere ulteriori informazioni sul nostro servizio di Depositi Fiscali Accise